martedì 4 dicembre 2012
Una dichiarazione di Bersani oggi parla di non volontà di election day.
Io credo che si debba fare una gran riflessione. Nei giorni scorsi, ho chiacchierato con un amico in merito alla "rottamazione", termine poco gentile e riferito a cose (come sostiene lui), termine poco gentile e riferito a cose ma chiaro nel significato piuttosto che "momento di alternanza politica", sintatticamente piu corretto, ma che capiscono solo pochi eletti.
CONSAPEVOLEZZA è sempre un punto di riferimento. Lo scorso anno, fu il centrosinistra a volere l'election day accorpando amministrative e referendum. Neanche per sogno tuonò la destra. Ora le parti sono invertite, ma il contenuto non è che sia cambiato.
La scelta di accorpare ha sostanzialmente una  motivazione economica, si risparmia qualche miliardo (o per vederla in altro modo, si chiede a un bel po di pensionati e dipendenti di finanziare un costo che sarebbe risparmiabile senza neppure consultarli). Quale è la motivazione? Politica, squisitamente politica, come fu lo scorso anno. Qualcuno ritiene che ai pensionati, quando verrà spiegato (perchè verrà spiegato certamente) che parte delle tasse che pagano sono per finanziare i tatticismi politici di una parte, la prenderanno bene?
CRESCITA... chi rompe paga e i cocci sono suoi. Perchè non si stabilisce una norma per cui l'election day è la regola (per rispetto a chi paga le tasse) e se qualche parte politica ritiene che si possa fare diversamente, non si accolli le spese? Assumersi queste responsabilità senza fare il "buliccio col culo degli altri" (scusate il francesismo ma voglio essere molto chiaro a costo di non usare i congiuntivi) non credete sia un buon punto di partenza?

2 commenti:

  1. Abbastanza d'accordo. Potrebbe forse essere utile uno scrutatore in più (sui 5 o 6 che ci sono)nel caso che si sommino tra loro elezioni "complesse". Es. Le regionali hanno, in una scheda, due voti (presidente e partito) e una preferenza (consigliere), non sono "facili" come un referendum (ma questi son tecnicismi)

    RispondiElimina
  2. semplice far capire il costo aggiuntivo di uno scrutatore, piu complicato far capire il costo complessivo in milioni di euro e tempo perso per una nuova tornata elettorale .. sempre che, come detto sopra, non sia chi propone il NON election day se ne accolli le spese.

    RispondiElimina

Informazioni personali

La mia foto

Informatico dal 1984, ho affrontato un po' tutti i settori. Ultimamente gestione progetti e analisi software. Da qualche anno mi occupo anche di turismo. Nel tempo perso ... scrivo :)